Il compromesso è l'arte di tagliare una torta in modo tale che ciascuno creda di avere la fetta più grossa.

Jan Peerce

Dolci preparati con le amiche, che tra chiacchiere e risate non vengono neanche mangiati.

Dolci dei giorni tristi, quando la casa è invasa dal profumo di cioccolato, e che consolano sempre.

Dolci delle feste, delle occasioni speciali, con cui si deve fare bella figura, ma con poca fatica!

Dolci della nonna, tramandati di madre in figlia, "quelli sì che vengon buoni!...".

Dolci sbagliati e non sai spiegarti il perchè.

Dolci sempre uguali e sempre diversi, quelli pronti sempre al momento giusto, menomale.

...Nulla può competere con il sapore di un dolce fatto in casa.

venerdì 15 marzo 2013

Olive oil lemon cake

Canzone consigliata per la preparazione:
 "La morte non esiste più", Baustelle

Post veloce, ma sempre meglio di niente, no?:-)
Pare (ma è meglio non dirlo troppo presto, non vorrei gufarla!) che la primavera stia lottando con i denti per vincere su questo gelo, finalmente. 
Pasqua si avvicina, impossibile non notarlo.
Perciò, nell'attesa che facciano la loro comparsa sulle nostre tavole colombe e dolci di ogni altro genere io mi dò alle torte, ai plumcake, ai muffins &Co.


Questa, che è davvero MITICA, nasce in realtà a forma di ciambella e arriva dritta dritta da Marianna, o meglio, da sua mamma.
Avete presente quelle tortone alte e sofficissime, nate per essere inzuppate nel latte, nel tè o in qualsiasi cosa vi frulli per la testa? E non intendo cose burrose e pesanti come le famose Torta margherita e/o Paradiso, ma una cake con la lettera maiuscola, morbida e speciale. 
Perfetta. 
Devo avvertirvi però, Marifra ha ragione quando dice che crea dipendenza. 
Una volta provata, non l'abbandonerete più!

Olive oil lemon cake
  Ingredienti:
- 400 gr. di farina
- 200 gr. di zucchero
- 4 uova intere
- 1/2 bicchiere di olio d'oliva
- 1 bicchiere di latte
- la buccia grattugiata di un limone biologico
- 1 bustina di lievito per dolci
- 1 cucchiaio di cacao amaro (facoltativo)
- un pizzico di sale 
- uvetta o gocce di cioccolato

Lavorate le uova con lo zucchero fino a renderle chiare e gonfie. 
Unite la buccia del limone grattugiata e il succo, l'olio, il latte e il sale. 
Aggiungete la farina setacciata e il lievito, infine l'uvetta infarinata o le gocce di cioccolato. Mescolate e versate i 3/4 del composto nello stampo già imburrato e infarinato. Nel restante impasto unite il cacao, mescolate, e fate cadere nello stampo sul composto bianco. Cospargere di zucchero semolato la superficie e infornate a 180° per circa 45 minuti, facendo la prova dello stecchino finchè la torta non sarà cotta. 

20 commenti:

  1. Solo a guardarla fa venire l'acquolina :) Bravissima è davvero molto soffice.
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daniela! E' vero, è di una sofficità unica! Provala!!

      Elimina
  2. Hai ragione! Anche se il post è rapido...è sempre meglio di niente! Almeno so che stai bene :-). Io amo le torte come questa. Semplici ma profumate e buone. Inoltre la presenza dell'olio, anzichè del burro, mi piace molto. La farò sicuramente e poi ti farò sapere. Un bacio, dolcissima amica!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Falla Ros, falla! Non te ne pentirai! Tra l'altro è una base perfetta che puoi arricchire con quello che vuoi... mele, pere, ma anche frutti di bosco... frutta secca tritata, cioccolato... insomma, vai di fantasia!:)
      Un abbraccio e buon sabato!

      Elimina
  3. Grazie del tuo commento: so che mi segui sempre con affetto e non manchi nemmeno quando rientro dopo lunghi silenzi! Questa torta ha un'aria che mi ispira proprio e quel tanto che basta di salutarita per convincermi a segnarmela! Buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Alessia per essere passata di qua!:) Fammi sapere poi se l'hai provata! Ciao!

      Elimina
  4. Adoro le torte fatte con l'olio, cerco sempre di sostituire il burro ma non sempre è possibile: è perfetta sia per la colazione che con una bella tazza di tè!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra l'altro l'assenza di burro non nuoce nè alla consistenza nè al gusto, quindi non si tratta affatto di una rinuncia!
      A presto!!

      Elimina
  5. adoro questo genere di torte *_* sembra di mangiare nuvole inzuppate! io quando posso le cucino e me le mangio per colazione! bellissima ricetta e bellissime foto! e complimenti per il blog, mi aggiungo subito ai lettori :)
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io cerco sempre di avere una torta di questo genere per la colazione, danno soddisfazione e poi sono sempre meglio di quelle comprate!
      Grazie per i complimenti Sara, a presto!!:)

      Elimina
  6. questo cake sa di dolce fatto in casa e profumatissimo, quelli che io adoro! bello usare l'olio al posto del solito burro! baci!
    Sandra

    RispondiElimina
  7. ...adoro, questo tipo di dolci!! Fa tanto casa, tenerezze e coccole a go go ^_^

    RispondiElimina
  8. Ora una torta come questa per la colazione mi servirebbe proprio.. soprattutto mi servirebbe un po' di tempo per prepararla.. Complimenti cara, fa proprio venire voglia di addentarla!
    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'unico ostacolo per questa allora è la cottura, che è un po' lunga...:)

      Elimina
  9. Il colore interno della torta mi sa proprio di Pasqua!
    Qui con grosse difficoltà la primavera combatte contro l'inverno e, per ora, perde...mi accontento delle foto di questa torta magnifica!

    Comunque sono appena arrivata sul tuo blog, e mi sono innamorata da subito del nome: ogni volta che ascolto "Buonanotte fiorellino" mi vengono i brividi per la sua semplice dolcezza.
    A presto:)

    Alice

    RispondiElimina
  10. Buonasera Laura,
    bello il tuo blog con la citazione di De Gregori nel titolo...ho deciso di seguirti nella tua creazione di dolci stupendi. Io sono foodblogger da poco e mi devo accontentare dei dolci senza lattosio pur essendo golosa di torte and co...Ma leggendoti e guardando le tue foto mi consolo e magari mi viene qualche idea :-)
    Grazie cara!
    Se vuoi passare a trovarmi, sono su www.ungirasoleincucina.blogspot.com
    Spero a presto!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...