Il compromesso è l'arte di tagliare una torta in modo tale che ciascuno creda di avere la fetta più grossa.

Jan Peerce

Dolci preparati con le amiche, che tra chiacchiere e risate non vengono neanche mangiati.

Dolci dei giorni tristi, quando la casa è invasa dal profumo di cioccolato, e che consolano sempre.

Dolci delle feste, delle occasioni speciali, con cui si deve fare bella figura, ma con poca fatica!

Dolci della nonna, tramandati di madre in figlia, "quelli sì che vengon buoni!...".

Dolci sbagliati e non sai spiegarti il perchè.

Dolci sempre uguali e sempre diversi, quelli pronti sempre al momento giusto, menomale.

...Nulla può competere con il sapore di un dolce fatto in casa.

martedì 26 marzo 2013

Crostata alla ricotta

Canzone consigliata per la preparazione: 
"Una come te", Cesare Cremonini


Un compleanno speciale, anzi senza dubbio"Il compleanno" con la lettera maiuscola. 
Sto parlando dei fantomatici 18 ovviamente, l'anno in cui si diventa, purtroppo o per fortuna, formalmente adulti.
Dico formalmente perchè, com'è ovvio, non è questo semplice numero a decretare la maturità di una persona. 
Ma insomma, a parte questo dettaglio irrilevante, i 18 anni sono l'età più attesa di tutte, indiscutibilmente. Attesissima forse anche solo per assaporare il gusto di quella dolcissima frase: "Sì, sono maggiorenne". 
Come se ormai fosse il momento, come se fossimo pronti.
Anche se per cosa è ancora tutto da vedere.
Pronti per andare e non tornare più, forse, pronti per fare qualcosa di importante.
Poter guidare, poter votare, poter lavorare, poter essere indipendenti. 
Potere, potere, potere...
Un semplice verbo, mille possibilità.

Sembra lo spot pubblicitario, un po' triste e banale, di un nuovo modello di macchina.
Mi devo impegnare di più. 
Scusate:-)

Prendete tre amiche, chiudetele in una cucina per un intero pomeriggio, fatele cercare la ricetta di una torta "buonissimissima" da fare per il compleanno di un'altra amica. 
Otterrete questa crostata, molta ricotta sul pavimento, un'indigestione di pasta frolla cruda e un sacco di risate. 

Ingredienti per uno stampo da 24 cm
 Per la pasta frolla:
- 250 g di farina
-100 g di zucchero a velo
- 2 tuorli
- 125 g di burro freddo
- una bustina di vanillina
- 1 pizzico di sale

Per la farcia:
- 1 kg di ricotta freschissima
- 40 g di gocce di cioccolato
- 300 g di zucchero semolato
- 4 uova
-1 bustina di vanillina
- la scorza grattuggiata di 1 arancia
- la scorza grattuggiata di 1 limone
- zucchero a velo per spolverizzare

Preparate la pasta frolla mettendo nel mixer (o impastando velocemente con le mani) la farina, ili sale ed il burro appena tolto dal frigo. Frullate il tutto fino ad ottenere un composto sabbioso, poi aggiungete lo zucchero, la vanillina e i tuorli. Traferite l'impasto su un piano di lavoro e amalgamate velocemente il tutto fino ad ottenere il classico panetto. Avvolgete l'impasto nella pellicola alimentare e riponetelo in frigorifero per almeno un'ora.
Una volta trascorso il tempo necessario, accendete il forno a 180°.
Frullate insieme la ricotta, le uova, la vanillina, la scorza di arancia e quella del limone e lo zucchero, amalgamando bene il tutto fino ad ottenere una crema liscia e omogenea.
Stendete la poi la pasta frolla fredda di frigorifero tenendone da parte circa 100 g e foderate il fondo e le pareti della tortiera (meglio se a cerchio apribile) imburrata e infarinata.
Trasferite la crema di ricotta in un pentolino e portatela lentamente a ebollizzione; trascorsi un paio di minuti spegnete il fuoco e lasciatela raffreddare completamente (per velocizzare l'operazione potete metterla in frigorifero per una mezz'ora). Nel frattempo, per non far "scaldare" la pasta frolla, riponete anche la tortiera in frigo. Una volta che la crema è fredda, aggiungete le gocce di cioccolato e versatela nella tortiera foderata. Piegate leggermente i bordi di pasta frolla verso l’interno e poi, con la pasta tenuta da parte, ricavate delle strisce piatte e formate una graticola intrecciata sulla crostata.
Infornate la torta nel forno preriscaldato a 180° e cuocetela per circa 60 minuti.
Una volta cotta, estraete la crostata dal forno e lasciatela raffreddare completamente. Conservatela in frigorifero, e prima di servirla spolverizzatela con lo zucchero a velo.  

Note: la torta diventa davvero molto alta, quindi se non vi piacciono le crostate troppo "spesse" vi consiglio di dimezzare le dosi della farcia (ma non della pasta frolla). 
Scegliete ricotta di ottima qualità, mi raccomando!
Se vi piace, potete aggiungere alla crema un cucchiaino di cannella in polvere. 

27 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie Memole, sei sempre carinissima! A presto e buona serata:)

      Elimina
  2. Adoro le crostate e la tua deve essere buonissima con quel ricco ripieno!!!!
    bravissima !!!
    ciao a presto ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti piace l'accostamento ricotta-frolla (e a chi non piace, poi?) è l'apoteosi, davvero!
      Ciao!

      Elimina
  3. No, no, è bellissima così: altissima!
    Mi piacciono un sacco le crostate tolte dalla teglia, che risultano alte e con i bordi definiti.
    Dev'essere squisita...se riesco a convincere mia madre a non fare la pastiera ma questa per Pasqua, giuro che la provo!

    Comunque condivido le tue parole sui 18 anni: li aspetti perchè "oltre" sei un po' più grande, "puoi" un po' di più, anche se sei identico al 17enne del giorno prima.

    Per me fare 18 anni è stato solo l'avere l'opportunità di prendere la patente e votare: non mi sentivo con più diritti, o più matura (come invece ho visto fare ad alcune persone).
    Però mi fa sempre sorridere vedere chi sta per compierli e si sente come se fosse sul punto di mettere piede sulla luna :) ed è bello (se non ci sono gli eccessi) vedere qualcuno pronto per conquistare il mondo!
    Quindi tantissimi auguri alla tua amica :)

    Alice


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alice, e benvenuta! Sono d'accordo su tutto quello che hai detto, le crostate alte a alte danno una soddisfazione pazzesca, ed è così che devono essere! Io non amo molto la pastiera, ha un gusto davvero particolare... insomma, o la ami o la odi!:) Questa può essere una bella variante, ha un gusto sicuramente più tenue e leggero, poi c'è anche il cioccolato a renderla più golosa...
      A presto, e grazie dei complimenti:) Sono felice che ti piaccia il nome del blog!

      Elimina
  4. Che meraviglia questa torta!! assolutamente perfetta per un compleanno particolare come i diciotto anni, e mi immagino quante risate con le tue amiche, a pasticciare in cucina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molte risate, e moltissimi pasticci! però non sai che soddisfazione quando l'abbiamo tirata fuori dal forno, non si era neanche crepata in superficie!:)
      Grazie di essere passata Laura!
      Buona serata!

      Elimina
  5. A questa non sò resistere, adoro i dolci con la ricotta e la crostata è davvero golosissima, complimenti!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo una cosa in comune allora! Io la ricotta la metterei ovunque:)
      Buona serata!

      Elimina
  6. ... e la festa, oltre che per la festeggiata, è stata anche la vostra! Una crostata dal divertimento assicurato e dal risultato fantastico; la festeggiata sarà stata super contenta.

    RispondiElimina
  7. MI ricorda molto la Cassata al forno Siciliana. La nostra è tutta coperta di pasta frolla. Bravissima, come sempre. Un abbraccio Francy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Francy! Sì, forse assomiglia un po' alla cassata, che tra l'altro è buonissimissima!!:)

      Elimina
  8. Mamma mia quanto tempo è passato da quel fatidico compleanno! Ottima scelta di torta per festeggiare, golosissima con quel ripieno così ricco. La festeggiata sono sicura che avrà apprezzato moltissimo e voi scommetto che vi sarete divertite un mondo a “pasticciare” insieme. Cucinare in compagnia è ancora più bello. Un bacio, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, è bellissimo cucinare con le amiche! Poi vabbè, il risultato può anche non essere dei migliori, ma alla fin fine importa davvero?
      E' il pensiero che conta;)
      Ciao Fede!

      Elimina
  9. E' vero, i 18 sono gli anni del "posso", che meraviglia.
    E mi piace molto anche la torta, e come la descrivi, dalle indigestioni di pasta frolla alla ricotta sul pavimento... solo le sedute di cucina più divertenti ;)

    Mi piace il tuo blog, tornerò presto. Un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dei complimenti e di essere passata, Agnese!
      A presto allora.

      Elimina
  10. Ricotta.. Dove la metti ci sta! Nel dolce frolloso poi è la morte sua :-)! Bel dolce goloso..
    Tanti auguri buona Pasqua
    Luisa

    RispondiElimina
  11. ha un aspetto incredibilmente goloso !Buona Pasqua e Pasquetta ! Un abbraccio !

    RispondiElimina
  12. Che bel blog ...!!Vorrei invitarti a passare da me se ti va .... magari potremmo seguirci a vicenda!Che ne dici? ti aspetto , fammi sapere!
    Federica smartchicdietreadbooksandfly.blogspot.it

    RispondiElimina
  13. Ciao tesoro! Mi piacciono i dolci cicciosetti, c'è più soddisfazione a morderli :-). Questa crostata somiglia molto alla pastiera... Tra ricotta e pasta frolla immagino come avrete lasciato la cucina, eheheh! É andata bene la Pasqua? Un bacio, dolcezza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sìì, è simile alla pastiera, ma ha un gusto un po' più neutro... però è vero, dà moltissima soddisfazione! Poi non so tu, ma io amo la croccantezza della frolla con un ripieno morbido morbido... è l'apoteosi!:)
      Pasqua è andata bene, tra un'abbuffata e l'altra sono sopravvissuta! Però il tempo è stato pessimo, faceva (e fa tutt'ora) freddissimo... Non ce la faccio più, voglio la primavera! Tu come l'hai trascorsa, con il tuo nipotino?:)
      Un abbraccio grande!

      Elimina
  14. Mi sono calata nella situazione e quasi quasi ero lì con voi a fare indigestione! :)
    Che bella la crostata!

    RispondiElimina
  15. Adoravo la crostata di ricotta a 18 anni l'adoro tutt'ora che ne ho 50. Un classico che non si smentisce mai. Poi se il tutto è accompagnato da risate e buona compagnia è ancora meglio :) ciao e buona serata!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...