Il compromesso è l'arte di tagliare una torta in modo tale che ciascuno creda di avere la fetta più grossa.

Jan Peerce

Dolci preparati con le amiche, che tra chiacchiere e risate non vengono neanche mangiati.

Dolci dei giorni tristi, quando la casa è invasa dal profumo di cioccolato, e che consolano sempre.

Dolci delle feste, delle occasioni speciali, con cui si deve fare bella figura, ma con poca fatica!

Dolci della nonna, tramandati di madre in figlia, "quelli sì che vengon buoni!...".

Dolci sbagliati e non sai spiegarti il perchè.

Dolci sempre uguali e sempre diversi, quelli pronti sempre al momento giusto, menomale.

...Nulla può competere con il sapore di un dolce fatto in casa.

mercoledì 12 settembre 2012

Crostata di prugne emiliana

Canzone consigliata per la preparazione: 
"Le passanti", Fabrizio De Andrè


Ci sono persone con cui ci si sente davvero a casa. 
Persone con cui, fin dal primo istante, si instaura quel feeling speciale e indescrivibile fatto di sguardi complici e di frasi dette a metà, perchè non serve andare avanti: con loro è già tutto chiaro, ovvio, quasi scontato.
Persone che solo a guardarle scappa da ridere, ma non con malignità: quella risata che spunta all'improvviso, da chissà dove, è sincera e dolce, incontrollabile, perchè hanno un'espressione così buffa che proprio non si può resistere.
Persone che, se osservate attentamente, hanno i nostri stessi modi di fare: tamburellare le dita sul tavolo, passarsi una mano tra i capelli, rosicchiarsi l'unghia del pollice, stringere le labbra in un momento di concentrazione. 
Ci sono persone conosciute appena ma subito capite, e ci sono quelle che dopo anni e anni ancora non si decifrano, chissà poi perchè. 
Persone per cui vale davvero il detto "mai fidarsi della prima impressione", e altre così deludenti che forse sarebbe stato meglio ascoltarlo, quell'istinto inconscio di tenerle a distanza.
Ci sono persone con cui ci si diverte sempre e con cui tutto è un gioco, un'avventura, una nuova sfida.
Persone con cui si andrebbe in capo al mondo, anche se alla fine è più semplice rimanere in casa a vedere un film e abbuffarsi di dolci, senza fare assolutamente nulla.
Perché con queste persone ogni cosa, anche la più stupida, anche la più difficile e spiacevole, persino - e dico mica poco! - iniziare un altro faticosissimo anno, diventa sopportabile: perchè sono loro a renderla, se non proprio bella, perlomeno speciale.

Sperando che anche voi abbiate le "vostre persone", vi lascio la ricetta di questa crostata buonissima (che magari potete fare proprio per loro) , di origini emiliane, che era sul numero di luglio di Sale e Pepe: un guscio di frolla croccante che racchiude un ripieno morbido e leggermente aspro, dovuto dalle prugne insaporite soltanto con zucchero e succo di limone. 
In realtà  l'originale prevedeva l'uso di quelle cornàle, ma dato che mi era appena stato donato un cestino colmo di fantastiche prugne gialle appena raccolte dall'albero (quando si dice avere le giuste conoscenze!), non ci ho pensato due volte a fare una piccola variazione. 
La consistenza ricorda un po' quella dello strudel, - dolce che tra l'altro adoro per il suo perfetto equilibrio tra croccantezza e morbidezza -, ma se amate i sapori dolci vi consiglio di aggiungere altro zucchero alle prugne, perchè risultano in effetti leggermente asprigne.



Ingredienti per uno stampo 10x24 cm (io ho utilizzato quello da plumcake):
- 300 g di farina
- 1/2 kg di prugne rosse o gialle
- 150 g di zucchero 
- 100 g di burro
- 1 cucchiaino di lievito in polvere
- 1/2 limone biologico
- 3 savoiardi o altri biscotti secchi
- zucchero a velo q.b.
- 1 pizzico di sale
- 1 dl di acqua fredda

Preriscaldate il forno a 180°C.
Nel mixer frullate insieme la farina setacciata con il lievito, 50 g di zucchero, un pizzico di salee il burro tagliato a pezzetti. Dovete ottenere un composto bricioloso. 
Versate poi poco per volta, mixando ogni volta per amalgamare, l'acqua fredda, finchè non otterrete un impasto liscio e sodo. Trasferitelo in una ciotola, formate una palla e avvolgetela nella pellicola trasparente, lasciandola poi in frigorifero per almeno 30 minuti. 
Nel frattempo lavate e asciugate le prugne, tagliatele a pezzetti e conditele con lo zucchero rimasto e il succo del limone. 
Stendete metà della pasta in una sfoglia rettangolare piuttosto sottile e con essa rivestite fondo e bordi dello stampo imburrato ed infarinato. Cospargete poi il fondo con i biscotti sbriciolati, versatevi le prugne copritele con la pasta rimasta. 
Con un coltello praticate alcuni fori paralleli nella pasta e infornate la crostata per circa 40 minuti, finchè non sarà bella dorata. 
Fatela raffreddare, sformatela, spolverizzatela di zucchero e velo e poi servitela tagliata a fette, magari accompagnata da una pallina di gelato. 

21 commenti:

  1. Ciao, concordo pienamente con le tue parole....purtroppo le persone con cui hai grande feeling sono sempre poche e forse per questo ancor più care!!!
    Giusto condividere con loro questa bontà, con le prugne appena raccolte sarà ancora più buona!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Teniamocele strette con tutti i mezzi possibili quindi, anche con una crostata!:) Ciao Laura, a presto!

      Elimina
  2. Buongiorno Laura! Quì da me piove a dirotto e se fossi a casa mi metterei subito all'opera con questo dolce che fa tanto merenda autunnale :-). Ci ho riflettuto spesso anch'io sul feeling che scatta con alcune persone e credo che la rete amplifichi la possibilità di incontrare quelle giuste per noi, quelle compatibili. Quando si ha il mondo a disposizione... Le "mie persone" me le tengo strette ma continuo a cercare, perchè secondo me non se ne deve avere mai abbastanza di affetto e amore, da dare e ricevere! Un abbraccio cara e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, la rete amplifica le conoscenze in tutti i sensi: si viene a contatto con persone che altrimenti non si sarebbero potute conoscere, magari perchè distanti da noi, di un Paese diverso, ma anche semplicemente di abitudini e interessi lontani dai nostri, ed è questo il bello!
      Quante cose si imparano dalle persone...:)
      Ciao Ros, a presto!

      Elimina
  3. Ciao!!! Thank you for visiting and taking the time to leave a comment on my cookies. Beautiful site. Mmmm...I love tarts and yours looks magnificent! Please save me a slice :)

    Have a beautiful weekend my dear,
    Tammy<3

    RispondiElimina
  4. wooow ha un aspetto fantastico, le prugne nei dolci mi fanno impazzire perchè adoro il loro sapore asprigno in contrasto con il dolce della pasta. brava ciao kiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Kiara! Hai ragione, sono perfette per dare quel tocco in più ad una torta! A presto!

      Elimina
  5. Ciaooo non ci conosciamo ...ancora viene sul mio blog ho un regalino per te buona domenica

    RispondiElimina
  6. una bella fetta di Crostata di prugne emiliana la gradirei volentieri!

    RispondiElimina
  7. Ciao piacere di conosceti grazie di essere passata da me così ho avuto l'opportunità di conoscere un nuovo blog con delle ricette splendide! Mi unisco ai tuoi sostenitori e ti rubo una fetta di questa crostata favolosa!
    Alla prossima
    Alice

    RispondiElimina
  8. In a morе ԁetailеԁ post, I shall
    talk about some οf the reasoning behind ouг
    сhоiсes. Trеmendouѕ reasoning hеre.
    I really benefit frοm looking uр уour blog ρosts.
    I hаve lеarnеd a lot from thеm.
    Here is my site - heel lift

    RispondiElimina
  9. Complimenti per il blog delizioso e questa golosissima crostata: mi sono unita ai tuoi lettori fissi, così da non perdermi le tue prossime realizzazioni!
    Ciao e buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che bella la tua apina che vola, Barbara!:) passo anch'io a dare un'occhiata da te allora!! A presto!!

      Elimina
  10. Che buona questa crostata davvero gustosa!!

    RispondiElimina
  11. interessante il tuo blog, l'ho appena scoperto, io mi chiamo Vanna,e mi sono unita con piacere al sito! se ti va di ricambiare, ti aspetto, ciao! http://ledeliziedivanna.blogspot.it/

    RispondiElimina
  12. quel ripieno che esci dai tagli mi fa impazzire! bellissima davvero!

    RispondiElimina
  13. che delizia questo strudel-crostata! sicuramente ti rubo la ricetta, è troppo invitante!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...