Il compromesso è l'arte di tagliare una torta in modo tale che ciascuno creda di avere la fetta più grossa.

Jan Peerce

Dolci preparati con le amiche, che tra chiacchiere e risate non vengono neanche mangiati.

Dolci dei giorni tristi, quando la casa è invasa dal profumo di cioccolato, e che consolano sempre.

Dolci delle feste, delle occasioni speciali, con cui si deve fare bella figura, ma con poca fatica!

Dolci della nonna, tramandati di madre in figlia, "quelli sì che vengon buoni!...".

Dolci sbagliati e non sai spiegarti il perchè.

Dolci sempre uguali e sempre diversi, quelli pronti sempre al momento giusto, menomale.

...Nulla può competere con il sapore di un dolce fatto in casa.

martedì 30 ottobre 2012

Teschi glassati

Canzone consigliata per la preparazione:
"Zombie", The Cranberries


Finalmente, Halloween! 
Benchè sia una festa, per così dire, più da bambini che altro, devo ammettere che anno dopo anno mi piace sempre di più.  
Sarà che poter fare, almeno per un giorno, qualche dolcino spaventoso da offrire ai bambini che suonano alla porta urlando "dolcetto o scherzetto?" mi diverte un sacco.
E poi ho sempre desiderato una parrucca da strega, di quelle lunghissime e con qualche ciocca argentata, magari accompagnata dalle classiche unghie (più simili ad artigli, in verità) "stregonesche": ad Halloween, se non proprio indossarle, posso almeno ammirarle indosso alle bimbe che girano per la città! 
Giusto ieri fuori da casa mia era appostato un folto gruppetto di bambine con cappelli a punta e chiome corvine (molto poco, ehmm.. naturali!), fierissime del borsone zeppo di dolciumi che avevano racimolato suonando di casa in casa.
Attimo di panico: io non avevo assolutamente nulla da offrirgli, nemmeno qualche caramella ammuffita
Quindi mi sono ingeniata con i pochi ingredienti che c'erano in casa: mandorle, burro, zucchero a velo in quantità industriali e coloranti alimentari, sentendomi un po' una pittrice mentre mescolavo i colori per ottenere le giuste gradazioni.
Quando si sono presentate alla mia porta la cucina era ormai un campo di battaglia e io avevo spergiurato a me stessa che non avrei più toccato zucchero per un bel po' di tempo: questo l'effetto della montagna di glassa che ho distribuito su,- come minimo -, cinquanta biscotti. 
Ma ne è davvero valsa la pena: le bambine erano al settimo cielo.
E io mi sono evitata il fantomatico "scherzetto" che, giusto per rendervi l'idea, nell'appartamento accanto al mio è stato sporcare tutta la porta di.. panna montata.:-)
Argh! 

Ingredienti per circa 30 biscotti:
- 500 g di farina 
- 380 g di burro freddo
- 240 g di farina di mandorle
- 1 uovo medio
- 1 bustina di vanillina
- 240 g di zucchero semolato
- 1 pizzico di sale
- pinoli q.b.

Per la glassa:
- zucchero a velo (in gran quantità!) 
- qualche cucchiaio di acqua calda
- coloranti alimentari

Mettete in una ciotola la farina, lo zucchero e la farina di mandorle e mescolatele insieme. 
Tagliate il burro a pezzetti e aggiungetelo al mix di farine iniziando ad impastare con le mani. In un'altra ciotola sbattete l'uovo con la vanillina e il sale, poi versatelo nella terrina e continuate ad impastare. 
Lavorate velocemente il composto cercando di non far sciogliere il burro: quando avrete ottenuto un panetto morbido copritelo con la pellicola alimentare e mettetelo in frigorifero per almeno un'ora (più ci sta meglio è). 
Trascorso il tempo necessario mettete il panetto su un piano di lavoro leggermente infarinato e stendetelo ad un'altezza di circa 1 cm. 
Con un tagliabiscotti (o un coppapasta, o anche un bicchiere) rotondo formate i dischetti e con le dita premete sui due lati formando la forma del teschio. Infornate i biscotti nel forno caldo a 180°C per circa 15-20 minuti finchè non saranno dorati. 
Una volta cotti lasciateli raffreddare completamente su una gratella. 
Fate la glassa con lo zucchero e qualche cucchiaino di acqua calda (poca: la glassa deve essere molto densa per essere spalmata sui biscotti e per avere un bel colore bianco ottico).
Distribuitela sui teschi e con i pinoli formate i denti. Lasciatela solidificare per bene e poi, utilizzando qualche goccia di colorante che aggiungerete alla glassa avanzata, formate gli occhi del colore che più vi piace. (Per questa operazione vi consiglio l'uso del cornetto di carta forno). 
Mettete i biscotti in frigorifero fino al momento di servirli. 

16 commenti:

  1. Ciao Laura! Che bello che sei ritornata a scrivere e...a pasticciare! Veramente carini questi biscotti, e devono essere buonissimi! Brava! Mi piace chi lavora con la fantasia in cucina. Ti auguro una splendida serata. Quì da me non piove ma si gela...l'inverno è proprio arrivato! Bacino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carini insomma..:) Si può ancora migliorare! E ce n'è voluta per renderli vagamente simili a dei teschi!!
      Anche qui fa freddissimo, dalle finestre ogni tanto mi sembra di veder passare qualche pinguino! Un bacione cara e buon Halloween!:)

      Elimina
  2. terrificantemente golosi questi teschi, bravissima!!!!! Mi aggiungo ai tuoi lettori, è un piacere conoscerti; mi passi a trovare??? Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie;) Benvenuta nel mio blog, passo subito da te per qualche idea!
      Buona serata!

      Elimina
  3. orrorificamente belli!!!!!!!!!!!!!
    Buon Halloween

    RispondiElimina
  4. Davvero carinissimi e schiccosi ;-)

    Un bacione e grazie della visita

    RispondiElimina
  5. brrr.....paura...mmm, mica tanta poi e saranno buonissimi. Felice di aver trovato chi scherza in cucina, mi unisco al tuo blog. Sei la benvenuta se ti va di farmi un saluto
    a presto
    fulvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fulvia, in effetti non fanno troppa paura questi teschi, la prossima volta userò qualche effetto speciale tipo la marmellata a mò di sangue;)
      Mi fa molto piacere che ti sia unita ai followers e passo subito da te!
      Buona giornata!

      Elimina
  6. l'idea dei denti con i pinoli è geniale :)

    RispondiElimina
  7. Ciao, ma questi biscottini sono terrificanti :) ahaha ! sono bellissimi !!

    Ci uniamo ai tuoi lettori, se ti va passa a trovarci e unisciti ai nostri : http://duecuorieunapadella.blogspot.it/

    Un bacione !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuti e.. grazie! Ma certo che passo da voi, un blog con un nome così carino non me lo perdo di certo!:)
      Buona domenica!

      Elimina
  8. ahrrrggg davvero! La panna montata non si spreca così!!!
    Però che brava sei stata ad "imbastire" in quattro e quattr'otto dei dolcetti buoni e così "spaventevoli" per rendere i bimbi felici!
    Un buon bottino per loro, quest'anno.
    Un abbraccio e buon halloween in ritardo... (il dolcetto passando di qua me lo prendo anch'io, altrimenti ti tocca lo scherzetto").

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Faustidda!! E' vero, con tutta quella panna avremmo potuto farci qualcosa di molto più utile al nostro stomaco, no?:)
      Nooo non voglio lo scherzetto, prendi pure il biscotto senza disturbarti!!
      Ahahah ciao;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...